News

Sicurezza cantieri

Dal 5 ottobre la notifica preliminare va trasmessa anche al Prefetto

3 gennaio 2019
Nella conversione in legge del cosiddetto "Decreto Sicurezza", è stato rivisto l'obbligo dell'invio della notifica preliminare, prima dell'inizio dei lavori, anche al Prefetto oltre che all'ASL e all'Ispettorato del lavoro, per alcuni cantieri temporanei e mobili.

La trasmissione anche al Prefetto è ora dovuta limitatamente ai lavori pubblici.
La modifica è in vigore dal 4 dicembre 2018.
Ricordiamo che la notifica preliminare è obbligatoria nei cantieri:
a) in cui è prevista la presenza di più imprese anche non contemporanea,
b) che inizialmente non sono soggetti a notifica e che rientrano nelle categorie del punto a), per effetto di varianti sopravvenute in corso d'opera,
c) in cui opera un'unica impresa la cui entità presunta dei lavori non sia inferiore a 200 uomini-giorno.

Pagina generata in 0.34885191917419 secondi