News

03-01-2019

Con l’arrivo del 2019 è scattato l’obbligo della fattura elettronica tra privati

Da ora in poi i titolari di partita Iva dovranno emettere esclusivamente fatture elettroniche sia nei rapporti commerciali verso altri soggetti titolari di partita Iva sia nei confronti dei consumatori finali e tutte le operazioni effettuate tra soggetti residenti, stabiliti o identificati in Italia devono essere emesse esclusivamente fatture elettroniche in formato XML da inviare tramite il Sistema di Interscambio. Tutte le operazioni avvengono su canali telematici, sia in fase di emissione di fatture che in quella di ricezione, la “fattura originale” è quella in formato elettronico XML e si considera emessa solo quanto il S.D.I. l’ha accettata. Eventuali copie cartacee stampate per la consultazione non hanno valore legale per le aziende e la conservazione dei documenti dovrà essere elettronica. Sono esonerati i soggetti che aderiscono al regime fiscale di vantaggio ed al   dettaglio

20-12-2018

CNA Fita: Area retroportuale Santo Stefano

Il report della referente CNA Fita La Spezia Giuliana Vatteroni sulle problematiche dell'area retroportuale di Santo Stefano

In riferimento alle problematiche importanti dell'area retroportuale di Santo Stefano, in particolare terminal ex Nora/Contship abbiamo posto il problema e lavorando affinchè "si risolva " è una parola grossa ma perlomeno si attenui ormai da alcuni mesi, da quando cioè la questione code si è spostata dagli Stagnoni appunto a Santo Stefano.

Ovviamente la prima obiezione che abbiamo fatto è stata proprio questa: necessità di trovare soluzioni complessive e non di "spostare" semplicemente il problema.
Detto questo in ordine temporale gli ultimi incontri sono stati: Contship e quindi con Comune di santo Stefano e Contship.

Il terminalista ha, ad onor del vero, fatto il mea culpa rispetto in particolare alla situazione creatasi dopo l'accorpamento di Nora, adesso, a detta loro, il piaz   dettaglio

20-12-2018

Percentuali reali per sconti autostrade 2017

Il 4 dicembre 2018 il Comitato Centrale dell'Albo dell'Autotrasporto ha stabilito le percentuali definitive per le riduzioni compensate dei pedaggi pagati nel 2017 dalle imprese di trasporto merci su strada.

Come ogni anno, l'Albo degli Autotrasportatori ha ridefinito le percentuali di sconto dei pedaggi autostradali sulla base delle richieste approvate e delle risorse stanziate. La delibera del 4 dicembre 2018 del Comitato centrale lo fa per i pedaggi del 2017, per i quali l'Albo ha stanziato 162.389.284,37 euro. Rispetto alle percentuali teoriche stabilite il 21 maggio scorso, quelle reali che saranno pagate agli autotrasportatori sono inferiori, anche se non di molto. Ecco le nuove percentuali divise per fasce di chilometraggio annuale e tipologia di motore (tra parentesi le percentuali teoriche).

Fatturato da 200.000 a 400.000 euro

Euro V o superiore: 3,5255% (4%)
Euro IV: 2,6441% (3%)
Euro III: 1,7627 (2%)
Fatturato da 400.001 a 1.200.000 euro

Euro V o superiore: 5,2882% (6%)
Euro IV: 4,4068% (5%)
  dettaglio

20-12-2018

Divieti di circolazione mezzi pesanti Calendario dei divieti di circolazione fuori dai centri abitati per l’anno 2019

Il Decreto 4 Dicembre 2018, n°525, recante il calendario dei divieti di circolazione fuori dai centri abitati per l’anno 2019 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate, alla data della presente nota non è stato ancora pubblicato nella Gazzetta Ufficiale; nonostante ciò, l’Organo di controllo, in data 12.12.2018, ha provveduto a registrarlo al n°1, foglio 2939 e pertanto, di fatto, i suoi contenuti non dovrebbero essere più cambiati. In ogni caso, per l’ufficialità dei contenuti, si rinvia alla sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Il CALENDARIO 2019 contiene un monte ore complessivo di divieti (946 ore - 75 giorni comprensivi delle domeniche e dei giorni festivi che cadono di giorno feriale) inferiore di 40 ore a quello stabilito per l’anno 2018 ed a quello del 2017 (986 ore in entrambi gli anni), ci sono però 8 ore in pi&ugrav   dettaglio

20-12-2018

CNA FITA: “Inadeguato l’emendamento presentato per gli NCC. Occorre un tavolo tecnico per arrivare a soluzioni praticabili e condivise”

“L'emendamento dei relatori di maggioranza presentato ieri pomeriggio non è adeguato per far fronte alle problematiche del settore degli NCC (il noleggio con conducente) e dei taxi”. Lo rileva in una nota CNA Fita.

“I problemi del trasporto pubblico non di linea – prosegue la nota - sono aperti da almeno 10 anni e l'emendamento non rappresenta la soluzione che le imprese e gli operatori si aspettano”.

“Crediamo che la scelta migliore sia, a questo punto, l’apertura immediata di un tavolo tecnico con il governo e con le parti datoriali e iniziare a lavorare per arrivare, in tempi brevi, a soluzioni praticabili e condivise”.

“Sono sicuramente necessari alcuni correttivi alla proposta presentata – conclude la nota- correttivi che ci auguriamo vadano nella direzione di una nuova e definitiva riorganizzazione delle regole per l’in   dettaglio

20-12-2018

Buone Feste e Buon nuovo anno

Cna La Spezia augura ai propri associati i migliori auguri di Buone Feste e un 2019 ricco di soddisfazioni !

19-12-2018

Sistri: abolito il sistema di tracciabilità dei rifiuti

Per Cna è una grande vittoria

Come più volte auspicato e richiesto con forza da CNA, con il Decreto Legge "Semplificazioni" (DL 14 dicembre 2018, n. 135) viene finalmente abolito il sistema di tracciabilità dei rifiuti (Sistri), ponendo fine alla farsa che è costata alle imprese tante energie e denaro per un sistema che non ha mai funzionato a dovere, farraginoso e che prevedeva l’uso di tecnologie inadatte e già obsolete al momento del suo dell’avvio.

Dal 1° gennaio 2019, data dalla quale parte l'abolizione, i soggetti prima obbligati all'utilizzo del sistema dovranno applicare, come di fatto comunque già avveniva, le consuete modalità gestionali (formulari d'identificazione dei rifiuti, registri di carico e scarico e mud).

Ora l’impegno di CNA sarà quello di partecipare con il Ministero alla definizione di un nu   dettaglio

18-12-2018

Per 15 anni non sarà applicata la Bolkestein.

Forte soddisfazione della CNA “Adesso la riforma per far ripartire gli investimenti”

“CNA Balneatori esprime forte soddisfazione per l'intesa raggiunta oggi al Senato fra le forze politiche che consente per i prossimi 15 anni di escludere l’applicazione della Direttiva Bolkestein dal comparto delle imprese balneari.

Un primo importante passo avanti che va nella direzione sostenuta da sempre da CNA per fornire una risposta positiva a 30.000 imprese turistiche balneari italiane che, per troppo tempo, si sono trovate in una condizione di profondo malessere e di incertezza per il futuro a causa dell’incombente rischio di non ottenere il rinnovo della concessione proprio a causa della Direttiva Bolkestein.

CNA Balneatori è pronta a lavorare al tavolo tecnico promosso dal Ministro Centinaio per arrivare, in modo condiviso con le associazioni delle imprese, ad una soluzione definitiva che consenta la messa a punto di una legge di rifo   dettaglio

18-12-2018

Comitato Impresa Donna CNA La Spezia Cena di Solidarietà 2018

Il ricavato andrà quest’anno al Centro Antiviolenza Irene della Spezia

Grande successo per la sesta edizione della cena natalizia di solidarietà organizzata dal Comitato Impresa Donna della Cna della Spezia. Come consuetudine gli imprenditori della Cna si sono incontrati per scambiarsi gli auguri natalizi e al contempo raccogliere una cifra da destinare ad una causa di beneficenza: il ricavato andrà quest’anno al Centro Antiviolenza Irene della Spezia. L’edizione 2018 della cena di solidarietà si è svolta nella suggestiva e panoramica cornice del Ristorante Pin Bon di Lerici. Centoventi gli ospiti dell’iniziativa tra cui il Presidente della Provincia Giorgio Cozzani, il Presidente del Consiglio Comunale della Spezia Giulio Guerri, la Presidente della Consulta Provinciale Femminile Eliana Bacchini e tante altre rappresentati della Consulta.

“E’ ormai una nostra consuetudine raccogliere un contributo da donare in ben   dettaglio

14-12-2018

DETRAZIONI FISCALI PER INTERVENTI EDILI VALENZA DELLA TRASMISSIONE DEI DATI ALL’ENEA

La Legge di Bilancio 2018 ha introdotto l’obbligo della comunicazione all’Enea, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, dei lavori i di recupero edilizio, sisma bonus, acquisto di arredi.

Per i lavori già conclusi l’invio della comunicazione a Enea dovrà avvenire entro 90 giorni dal 21 novembre 2018, la data di messa online del sito. Con la pubblicazione online del sito per l’invio della comunicazione Enea sui lavori di ristrutturazione effettuati, è stata messa a disposizione degli utenti, seppur in ritardo, la guida che chiarisce quando è obbligatorio l’invio dei documenti, e per alcune tipologie di lavori, infatti, bisognerà rispettare la scadenza di 90 giorni dal collaudo per l’invio dei documenti. Tutti i lavori dal 1° gennaio 2018 sono chiamati a svolgere la procedura. Durante una vi   dettaglio

12-12-2018

Blue Economy Day

Federica Maggiani Presidente Cna La Spezia porta la voce delle piccole e medie imprese dell'economia del mare

La Blue economy produce il 12 per cento del Pil provinciale spezzino. Il fatturato delle imprese legate al mare supera il miliardo e 700 milioni annui, mentre il valore aggiunto è pari a 710 milioni di euro. Gli occupati circa 13400.

Martedì 11 dicembre si è svolto alla Spezia il 'Blue economy day' la giornata organizzata dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria interamente dedicata all'economia del mare durante la quale si è tenuta la presentazione del report "Riviere di Liguria & Blue Economy - Analisi e linee di sviluppo", la presentazione del nuovo modello di offerta e domanda per l'internazionalizzazione, gli incontri d'affari tra imprese locali e referenti operativi di Egitto, Marocco e Tunisia. Il progetto prende le mosse da tre elementi chiave: l'economia del mare è strategica per i   dettaglio

12-12-2018

IL COMPARTO DELL’AUTOTRASPORTO SI UNISCE: “BASTA INDUGI. SERVONO MISURE IMMEDIATE PER IL RINNOVO DEL PARCO CIRCOLANTE”

Le sempre più stringenti normative in materia ambientale rischiano di bloccare il trasporto delle merci fuori e dentro le città.

Al riguardo, gli operatori del settore sono riusciti a far passare nell’opinione pubblica la consapevolezza che il parco circolante italiano è il più vecchio d’Europa (età media di 13,5 anni), il 63,1% dei veicoli >3,5t è ante Euro IV (pari a 418.668 veicoli). Solo il 12,4% del parco circolante è rappresentato da veicoli Euro VI (pari a 82.274 veicoli): con questo trend ci vorranno 17 anni per sostituirli tutti. Ma la cosa più grave è che soltanto l’11,9% dei veicoli è dotato dei dispositivi di sicurezza, obbligatori dal 1° novembre 2015 (frenata autonoma emergenza e mantenimento corsia).

Nonostante tutti gli investimenti promossi, non sembra ancora esserci consapevolezza sulle conseguenze di questa realtà, e cioè che il sistema dell’autotrasporto - senza adeguato rinnovo dei mezzi con i quali opera - co   dettaglio

10-12-2018

Compra dagli artigiani e nei piccoli negozi, mantieni viva la tua città

Siamo a dicembre e inizia il periodo degli acquisti dei regali di Natale e CNA, come ogni anno, ricorda l’importanza di scegliere acquisti consapevoli e sostenere le attività artigiane e i piccoli negozi. Comprando nei piccoli negozi e nelle botteghe artigiane di quartiere e dei centri storici si mantengono vivi i mestieri e le attività. Se si vuole abitare in un quartiere o un piccolo centro vitale la prima cosa da fare è acquistare negli esercizi che lo presidiano.

“In questi giorni di ultimi acquisti natalizi è quanto mai importante ricordare ai consumatori l’importanza di scegliere con consapevolezza prodotti magari nati da mani d’artigiani, - spiega Federica Maggiani, Presidente CNA La Spezia - comprando nei piccoli negozi e nelle botteghe artigiane di quartiere e dei centri storici si mantengono vive queste attività, che hanno pagat   dettaglio

07-12-2018

CNA FITA: “Rivedere l’impostazione complessiva della pianificazione della circolazione dei mezzi pesanti in caso di precipitazioni nevose”.

Con l’approssimarsi del periodo invernale e delle precipitazioni nevose, facendo seguito a quanto già esposto al Ministro dell’Interno e al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, l’Associazione delle imprese dell’autotrasporto Cna Fita della Spezia presenta le proprie richieste per meglio gestire tali situazioni.

In occasione di eventi meteo di particolare intensità, Cna Fita chiede che la “struttura di Vigilanza delle concessionarie autostradali” organizzi periodicamente specifiche campagne d’ispezione prevedendo anche la partecipazione dei rappresentanti delle associazioni di categoria degli autotrasportatori e che il censimento, relativo a risorse umane e mezzi che possono essere messi a disposizione dalle società di gestione delle autostrade, sia coerente con un efficacie intervento in occasione delle precipitazioni nevose.

L’org   dettaglio

07-12-2018

Sentenza negativa corte costituzionale su legge regionale 25/2017 per le imprese balneari.

Matellini Cna: "Punteremo su legittimo affidamento e proroga 30 anni"

E' uscita la sentenza della Corte Costituzionale su una delle due leggi liguri a tutela del settore balneare. L'esito non è positivo per le imprese balneari e non viene lasciato spazio alle Regioni per individuare caratteristiche degli stabilimenti balneari che possano interferire con la liberalizzazione delle concessioni, in applicazione della direttiva Bolkestein

Nel gennaio 2021, infatti, il settore si aprirà alle gare comunitarie. La Regione Liguria, con propria legge 25/2017 (ieri dichiarata incostituzionale con sentenza 221/2018) ha tentato di accreditare le imprese balneari liguri come elemento del patrimonio storico, culturale e del tessuto sociale della Regione, prevedendo un «marchio di qualità» e valorizzandone l’importo economico.

"Abbiamo una seconda legge sub iudice, - commento il direttore Cna La Spezia An   dettaglio

Pagina generata in 1.2479748725891 secondi