News

Legge di Bilancio: Proroga di 15 anni per le concessioni demaniali marittime

22 gennaio 2019
Cna La Spezia informa che all’interno della Legge di Bilancio sono state inserite ed approvate misure a favore del comparto balneare gravemente penalizzato dalla maldestra applicazione della Direttiva Bolkenstain.

Le misure riguardano principalmente una proroga di 15 anni della concessione demaniale a favore sia delle imprese il cui titolo concessorio fosse stato rilasciato anteriormente al 31/12/2009 sulla base dell’articolo 1 comma 683 della stessa legge di bilancio, sia delle concessioni rilasciate successivamente a tale data sulla base del comma 682 ma anche a favore delle cosiddette concessioni “pendenti” alla data del 31/12/2009. “L’istanza di vidimazione, presso il Comune che ha rilasciato le stesse, consentirà la prosecuzione dell’attività per ulteriori 15 anni mentre la battaglia politica a più lungo respiro a favore della sopravvivenza dei concessionari degli stabilimenti balneari privati proseguirà nelle sedi opportune grazie ad una azione di cui Cna Balneatori è stata per anni capofila e dall’inizio convinta assertrice.

Così come previsto nelle disposizioni normative richiamate nei commi sopra citati e riportati all’art.1 della legge di Bilancio 2019 le istanze - predisposte per CNA Balneatori dal pool legale costituito dagli avvocati Roberto Righi ed Ettore Nesi – prevedono n. 03 fattispecie divise per società e per persone fisiche:


1) Istanze ex co.682 (persone fisiche o società) per concessioni rilasciate dopo il 31/12/2009 [All. 1 e 2 inviati ai Referenti];

2) Istanze ex co.683 (persone fisiche o società) per concessioni vigenti al 31/12/2009 [All.3 e 4 inviati ai Referenti];

3) Istanze ex co.683 (persone fisiche o società) per concessioni con domanda rilascio pendente al 31/12/2009 [All.5 e 6 inviati ai Referenti];


La Direttiva si applica a tutte quelle concessioni, anche le darsene, che hanno carattere turistico/ricreativo e non a tutte le altre concessioni (pensiamo ai cantieri ma anche ai porticcioli) i cui contratti di concessione hanno come oggetto altre attività, la cui durata è dettata dal valore degli investimenti effettuati.

In ogni caso chiunque abbia dubbi può verificare cosa risulta scritto nell'atto di concessione e contattare i referenti Cna per maggiori informazione.

Vista la diversa articolazione delle tipologie di concessione previste, onde evitare di incorrere in errori o dubbi Cna La Spezia è a disposizione per le compilazione delle istanze su appuntamento, sia presso in nostri uffici che presso la sede dell'impresa.

Per info e appuntamenti chiamare lo 0187.598080 oppure inviare mail a giuliana.vatteroni@sp.cna.it.


Pagina generata in 0.34399509429932 secondi