News

Conai: Bando per imballaggi più sostenibili 2019

2 maggio 2019
Si informa che è partita l'edizione 2019 del Bando Prevenzione Conai per imballaggi più sostenibili immessi al consumo dai consorziati nel biennio 2017/2018.


Al bando, consultabile dal sito http://www.ecotoolconai.org/ e dal sito http://www.conai.org/ , potranno partecipare tutte le aziende consorziate (produttori e utilizzatori di imballaggio) che hanno rivisto il proprio packaging in un'ottica di innovazione e sostenibilità ambientale.


Rientrano non solo le evoluzioni di progetto, ma anche soluzioni di imballaggio innovative e virtuose, create ex novo.

CONAI ha previsto un importo complessivo più alto da 400.000 a 500.000 Euro e i premi speciali da Euro 10.000 ciascuno passano da 7 a 9.

Sei super premi per materiale (acciaio, alluminio, carta legno, plastica e vetro) e tre super premi ai casi più innovativi, in grado di promuovere l'economia circolare attraverso l'attivazione di una o più leve di prevenzione tra il riutilizzo, la facilitazione all'attività di riciclo e l'utilizzo di materia prima seconda.



Le proposte dovranno essere presentate entro il 30 giugno 2019, tramite la compilazione del form on line disponibile nel sito http://www.ecotoolconai.org/ .



Sempre in relazione al CONAI informiamo che è stato deliberato l'aumento del contributo ambientale degli imballaggi in vetro dal 1° luglio 2019, che passerà da 24 euro/ton a 27 euro/ton.

La variazione avrà effetto, sempre dal 1° luglio prossimo, anche sulle procedure forfetarie/semplificate per importazione di imballaggi pieni.

In particolare, viene modificato il contributo definito mediante il calcolo forfetario sul peso dei soli imballaggi delle merci importate (peso complessivo senza distinzione del materiale) che passerà da 64 a 65 euro/ton.

Resteranno, invece, invariate le aliquote da applicare sul valore complessivo delle importazioni (in euro) per i prodotti alimentari imballati (0,16%) e per i prodotti non alimentari imballati (0,08%).



IMPORTANTE!


Ricordiamo che, come indicato nelle precedenti comunicazioni, dal 20 febbraio 2019, Conai ha introdotto una nuova procedura agevolata per le aziende che spontaneamente intendano regolarizzare la propria posizione senza ostacolare la determinazione del Contributo ambientale dovuto nei tempi previsti dalle vigenti disposizioni consortili.

Tale procedura prevede in particolare:

• che l'accertamento sia limitato agli ultimi 5 anni (anziché 10) precedenti alla data di invio dell'autodenuncia, salvo non siano già stati avviati controlli ai sensi dell'art. 11 del Regolamento Conai;

• la possibilità di rateizzare le somme dovute al Conai (per contributo e interessi di mora) fino a 36 mesi.

· Restano fermi, sia il termine per l'invio delle dichiarazioni dopo l'autodenuncia (30 giorni), sia la non applicazione di sanzioni da parte del Conai.

· Le agevolazioni operano alle seguenti condizioni e decadono automaticamente qualora venga meno anche una sola di esse:

- invio entro il termine di 30 giorni dalla data di presentazione dell'autodenuncia, delle dichiarazioni periodiche al Conai riferite ai 5 anni antecedenti alla stessa autodenuncia;

- regolare pagamento delle somme dovute al Conai a qualunque titolo.



La nuova procedura agevolata può essere applicata anche alle aziende sottoposte a controlli, previa accettazione dei risultati dei controlli stessi, senza riserve e contestazioni e fatte salve le condizioni prima citate per l'autodenuncia (come la rateizzazione e il pagamento delle somme dovute) e l'applicazione della sanzione, che sarà commisurata alle sole somme accertate con il limite temporale dei 5 anni.

Pagina generata in 0.33830404281616 secondi