News

Banksy alla Fortezza di Sarzana

Ventidue opere esposte fino al 6 giugno

2 febbraio 2021
Ventidue serigrafie originali di Banksy saranno a disposizione del pubblico in una mostra che sarà inaugurata domani alla Fortezza Firmafede di Sarzana (La Spezia). "Early artist known as Banksy" è un evento che ripercorre l'attività dell'iconico e misterioso street-artist britannico tra il 2002 e il 2007, proponendo opere note famose in tutto il mondo come Girl with Baloon e Toxic Mary.

"I tempi difficili richiedono risposte coraggiose e messaggi forti. Sarzana non si arrende e riparte dalla cultura - dice la sindaca Cristina Ponzanelli -, dalla riapertura di uno dei suoi simboli storici come la Fortezza Firmafede e proprio da uno degli artisti più forti ed espressivi del panorama globale".

La mostra, visitabile fino al 6 giugno, è a cura di Stefano S. Antonelli e Gianluca Marziani, promossa e prodotta da MetaMorfosi Associazione Culturale.
Stamani la presentazione in anteprima alla stampa. Anche il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti si è congratulato con l'iniziativa sarzanese "in un momento così difficile - ha detto - un regalo per tutti e un segno di speranza". A supporto dei visitatori riferimenti cronologici sull'attività di Banksy e spiegazioni relative alle opere esposte. "La nostra linea ha privilegiato un modello didattico per produrre una mostra sinottica - spiega uno dei due curatori, Stefano Antonelli - un piccolo prontuario di facile accesso che fa da indice d'orientamento, una bussola espositiva con cui varcare la prima soglia e introdursi nel complesso immaginario di un artista chiama-to Banksy".

Le immagini riprodotte portano messaggi etici. Tra le opere esposte anche Love is in the Air, che riproduce lo stencil apparso per la prima volta nel 2003 a Gerusalemme sul muro che separa israeliani e palestinesi. In Bomb Love, su uno sfondo rosa pop, una bambina abbraccia una bomba come fosse un orsacchiotto: immagine che l'artista realizzo come critica all'intervento degli Usa contro l'Iraq.


La mostra sarà aperta per le rpime due settimane - dal 2 al 12 febbraio - dalle 10 alle 19 del lunedì al venerdì sperando di poter aprire presto il fine settimana. Il biglietto costa 12 euro ma è previsto un ridotto a 8 euro: per i residenti di Sarzana, bambini e giovani tra i 7 e i 25 anni, diversamnte abili, militari, insegnanti, dipendenti miBACT e cittadini oltre i 65 anni.

Gli ingressi sarà contingentato - max 25 persone ogni 15 minuti - e la visita avverrà nel pieno rispetto delle normative anticontagio. E' caldamente consigliata la prenotazione onile al sito: https://www.liveticket.it/banskysarzana.


Pagina generata in 0.32188320159912 secondi