News

26-05-2020

Credito. Indagine CNA: oltre il 70% delle imprese ha fatto ricorso alle misure di sostegno, ma procedure troppo lunghe

Oltre 7 imprese su 10 hanno fatto ricorso alle misure di sostegno ma lamentano tempi lunghi delle procedure Il 53% ha chiesto credito aggiuntivo e il 47,6% la moratoria

Oltre il 70% delle imprese ha fatto ricorso ad almeno uno degli strumenti messi in campo dal Governo per fronteggiare le esigenze di liquidità innescate dalla crisi provocata dal virus. È quanto emerge da una indagine svolta dalla CNA presso un campione di circa 7mila imprese di cui l’87% rappresentato da micro imprese (fino a 4 dipendenti).

La maggioranza (il 53%) ha presentato domanda per ottenere credito aggiuntivo grazie al potenziamento del Fondo di garanzia previsto da decreto liquidità, il 47,6% del campione ha fatto ricorso alla cosiddetta moratoria e solo poco più del 13% ha attivato lo strumento di rinegoziazione del debito contenuto sempre nel decreto liquidità.

Le misure varate dal Governo quindi hanno incontrato l’interesse del sistema produttivo. Più articolata invece la misurazione dell’efficienza degli strum   dettaglio

22-05-2020

Guida al DL Rilancio con un webinar organizzato da Cna La Spezia. In allegato la sintesi delle principali misure

Come districarsi tra gli oltre 260 articoli del Decreto Rilancio e conoscere al meglio tutte le possibilità fornite da Bonus e agevolazioni previste per le imprese e i cittadini? Nessun problema: ci pensa Cna.

Venerdì 22 maggio dalle ore 17 sarà possibile approfondire le misure del Decreto grazie alla sintesi e alla guida fornita dal direttore della Cna Spezzina Angelo Matellini in un video incontro organizzato per meglio conoscere i dettagli delle misure a supporto delle aziende, delle famiglie e dei cittadini.

Per partecipare al webinar basta scrivere una mail sindacale@sp.cna.it o un messaggio whatsapp al 333 5488079.

Per chi non potesse partecipare Cna La Spezia resta a disposizione per informazioni e supporto in relazione ai bonus, alle detrazioni e agli incentivi presenti con i propri uffici ai contatti mail sindac   dettaglio

19-05-2020

Incentivi Eblig a favore delle imprese che nel 2019 abbiano affrontato spese per certificazioni, riduzione premi Inail e sicurezza sul lavoro

Entro il 31 maggio 2020 è possibile chiedere ad EBLIG (Ente Bilaterale Ligure dell’Artigianato) l’erogazione di incentivi a favore delle imprese che nel 2019 abbiano affrontato spese di:


Certificazione:

Rinnovo della Certificazione Ambientale ai sensi della Uni EN ISO 14001, del Sistema di Gestione della Qualità ai sensi della UNI EN ISO 9001, del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro ai sensi della Uni EN ISO 45001 e/o OHSAS 18001;
Apposizione del marchio CE attestante la conformità delle macchine immesse in circolazione ai Requisiti Essenziali di sicurezza definiti per l’intero territorio comunitario sulla base della Direttiva Europea 98/37/CE e successive modificazioni;
Certificazione dei sistemi qualità secondo le orme UNI EN serie ISO 9001 (vengono ammessi al contributo i costi sostenut   dettaglio

19-05-2020

Emergenza Coronavirus: indicazioni ISS per sanificazione tessuti e superfici

Molte richieste ci vengono fatte circa le possibili modalità di sanificazione dei capi di abbigliamento provati dai clienti dei negozi ai quali stanno proponendo macchine per ozonizzazione, per ultravioletti ecc.

Per quanto riguarda l’ozonizzazione occorre rilevare che la sua efficacia contro il covid-19 è ancora in valutazione e parrebbe presentare alcune criticità legate alla necessità di tempo (circa 2 ore) prima di rientrare nell’ambiente trattato, ed anche gli ultravioletti uv-c hanno criticità legate alla loro cancerogenicità e possibilità di provocare ustioni (in caso di inavvertito irraggiamento delle persone).

Il rapporto dell’istituto superiore di sanità n.25/2020 che allego riporta molte di queste soluzioni con pro e contro ma in conclusione indica:


Conclusioni sui mat   dettaglio

18-05-2020

Aperture domenicali dei servizi alla persona

Per la questione aperture domenicali dei servizi alla persona, di seguito i comuni che hanno risposto affermativamente alla nostra richiesta, fatta a fine Aprile.

Le aperture sono disposte per tutto il periodo di permanenza delle disposizioni anti-covid da:
- La Spezia (apertura 7/7, con possibilità di aprire alle ore 7 e di chiudere alle ore 23)
- Sarzana ''
- Luni ''
- Lerici ''
- levanto ''
- Bolano ( apertura tutti i giorni- 7/7 dalle 8 alle 22)
- Vezzano (apertura tutti i giorni 7/7 dalle 8 alle 22 )

18-05-2020

Liguria, ordinanza n.30 e linee guida: cosa riapre e le regole da seguire

Con l’ordinanza 30 firmata dal presidente della Regione Giovanni Toti ripartono le attività sparse lungo il territorio regionale e segna di fatto la fine del lockdown necessario a limitare il contagio del Coronavirus.

Da lunedì 18 maggio sono consentiti tutti gli spostamenti all’interno della regione senza più la necessità di portare con sé l’autocertificazione (che resta invece necessaria per chi per motivi di lavoro, e salute deve andare in un’altra regione). E’ possibile incontrare non sono parenti e congiunti ma anche amici. Resta in vigore la norma sul distanziamento fisico di almeno un metro. Possibile dunque raggiungere liberamente orti e seconde case se all’interno del territorio regionale.

Riaprono in tutto il territorio regionale parchi, ville, giardini e aree da gioco attrezzate per bambini. Cancelli aperti ancge   dettaglio

18-05-2020

Emergenza Coronavirus: precisazioni Garante della Privacy su test sierologici

Il Garante per la protezione dei dati personali, con comunicato stampa, ha fornito indicazioni per un corretto trattamento dei dati personali da parte di pubbliche amministrazioni e imprese private in merito all'effettuazione dei test sierologici per il Covid-19 sul posto di lavoro.

Ed in particolare viene indicato che il datore di lavoro:

-può richiedere ai propri dipendenti di effettuare test sierologici solo su disposizione del medico competente o di altro professionista sanitario in base alle norme relative all'emergenza epidemiologica. Solo il medico competente, infatti, nell'ambito della sorveglianza sanitaria, può:

·stabilire la necessità di particolari esami clinici e biologici;

·suggerire l'adozione di mezzi diagnostici, quando li ritenga utili per il contenimento della diffusion   dettaglio

18-05-2020

Emergenza Coronavirus: aggiornamenti ISS su sanificazione

Sul tema delle tecniche adeguate per la sanificazione, che offrono proposte commerciali di tecnologie e modalità di cui non si ha certezza di efficacia, è stato pubblicato in nuovo rapporto dall’Istituto Superiore di Sanità, n. 20 del 8 maggio 2020.

Il rapporto non indica, per gli ambienti non sanitari, procedure molto diverse da quelle di cui abbiamo già trattato in questi giorni ma inserisce una novità in quanto indica come efficace un ulteriore disinfettante che è il perossido di idrogeno allo 0,5% (acqua ossigenata) di cui avevamo già dato notizia ma che ora risulta come metodo di riconosciuta efficacia.

In riferimento alla mancanza di disinfettanti che esiste nel Paese, questo ulteriore dato sui disinfettanti può essere utile.

18-05-2020

Cosa posso fare nella mia Impresa? Rispondi alla Check List di Autocontrollo

Verifica applicazione del Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro e nei cantieri edili

15-05-2020

Prenotazioni e distanziamento: la tecnologia a servizio delle imprese con Koodi

Il distanziamento e le precauzioni anti-contagio costringono le imprese a trovare nuovi modi per poter lavorare in epoca Covid-19.

Tra tanti ostacoli un aiuto arriva dalla tecnologia, grazie all’idea di Michael Mazzola e Alessandro Ferretti di Allone Business che hanno realizzato ‘Koodi’ uno strumento web per consentire alle attività commerciali di poter offrire i propri prodotti e servizi tramiti ordini e appuntamenti online. Senza dover scaricare dati e consumare spazio sugli smart-phone grazie all’utilizzo di Qrcode. La pratica e semplice tecnologia si adatta a molteplici tipologie di attività: dai ristoranti, ai bar, agli stabilimenti balneari sino alle attività commerciali di diverso tipo. Il pacchetto web della piattaforma gestionale e il codice dell’attività verranno forniti alle aziende associate alla Cna della Spezia con uno speciale s   dettaglio

15-05-2020

Maggiani (Cna La Spezia): “Insostenibili le linee guida Inail-Iss per balneari e ristoratori. Ci appelliamo al buon senso del Governo”


“Non ci sarà apertura per gli stabilimenti balneari e le attività di ristorazione e bar se il Governo adotterà i criteri individuati dall’Inail e dall’Istituto superiore di sanità per il contenimento del Covid-19 -. Spiega la Presidente Cna La Spezia Federica Maggiani -. Si tratta di condizioni insostenibili e molto più restrittive rispetto a qualsiasi altro ambito della vita sociale, come la nostra Confederazione ha sottolineato ai Ministri della Salute Roberto Speranza, dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli e del Lavoro Nunzia Catalfo”.



“Le condizioni indicate nei due documenti rendono impossibile persino la copertura dei costi fissi -. Prosegue Maggiani -. La distanza minima tra le file di ombrelloni di 5 metri e di 4,5 metri tra due della stessa fila è insostenibile. È necessario affidare ai gesto   dettaglio

12-05-2020

Dl Rilancio, Figoli: “Un piano straordinario per fronteggiare la crisi del turismo ed evitare il tracollo”


“Introduzione del bonus turismo, contributi a fondo perduto per gli affitti degli immobili e per compensare il crollo del fatturato, un piano straordinario per il rilancio del settore dotato di un fondo specifico per la promozione della destinazione Italia, estensione delle concessioni demaniali fino al 2033 in tutti i comuni costieri per dare stabilità al segmento. Sono queste le richieste che Cna ha già avanzato al Governo per fronteggiare la grave crisi che ha colpito il settore turistico” spiega la referente sindacale Cna Turismo La Spezia Valentina Figoli.

“Anche con l'imminente fine delle misure di contenimento, il turismo è chiamato ad affrontare una forte contrazione della domanda -. Prosegue Figoli -. Nel solo primo semestre di quest'anno Cna Turismo stima una perdita di fatturato del comparto pari a oltre 40 miliardi di eur   dettaglio

12-05-2020

Mascherine firmate per i cittadini di Migliarina

Lo stilista d’Haute Couture Giuseppe D’Urso ha dimostrato la propria solidarietà ai residenti del suo quartiere regalando delle mascherine realizzate contro l’emergenza Covid-19.

Le mascherine prodotte, per adulti e bambini, sono in stoffa colorata, lavabili e riutilizzabili. Spesso la stoffa è a fantasia, con richiami etnici d’origine africane, per regalare un po’ di vivacità a questo accessorio che ormai fa parte della nostra quotidianità ma si lega alle difficoltà del momento.

“L’alta moda italiana ha fornito un esempio di straordinaria solidarietà e capacità di rispondere all’emergenza - commenta lo stilista Giuseppe D’Urso - basta pensare all’impegno illustre di Giorgio Armani. Nel mio piccolo ho voluto replicare questo modello e con delle vivaci stoffe colorate realizzare delle mascherine da donare agl   dettaglio

08-05-2020

Maggiani, Presidente Cna La Spezia: “Escludere la responsabilità degli imprenditori nel caso un dipendente contragga il Coronavirus”

“È indispensabile introdurre una misura legislativa che escluda la responsabilità degli imprenditori nel caso un dipendente contragga il Coronavirus -. Spiega la Presidente Cna la Spezia Federica Maggiani -. Lo prevede la direttiva europea datata 12 giugno 1989 che consente agli Stati di escludere la responsabilità dei datori di lavoro per atti dovuti a circostanze estranee, anormali, imprevedibili, eccezionali, le cui conseguenze non avrebbero potuto essere evitate nonostante tutta la diligenza possibile”.



“Le attività economiche non possono riprendere serenamente – continua la Presidente Cna La Spezia – lasciando artigiani e imprenditori nello stato di incertezza giuridica creato dal riconoscimento del contagio come infortunio sul lavoro anche per ambienti di lavoro non sanitari in base all'articolo 42 del Dl 18/20 Cura Italia”.   dettaglio

08-05-2020

Indagine CNA: nel 2020 fatturato in calo del 42%, nel turismo crollo del 66%. Il 69% delle imprese ha fatto ricorso agli ammortizzatori sociali

Ricavi quasi dimezzati nel 2020 con il turismo che prevede una contrazione del 66,3%, giudizi in prevalenza negativi sui provvedimenti finora adottati dal Governo per contrastare la crisi provocata dalla pandemia, sette imprese su 10 hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali, forti criticità per l’accesso al credito. Sono i principali risultati della rilevazione effettuata dalla Cna su un campione di circa 14mila imprese per fotografare una crisi senza precedenti.

Per l’anno in corso si stima un crollo del fatturato del 42% rispetto al 2019 con alcuni comparti che prevedono un giro d’affari più che dimezzato. Oltre al turismo, -56,7% per la moda e -54% per il commercio. La flessione “più contenuta” è per i servizi alle imprese (-40%).

L’indagine effettuata dalla Cna indica il giudizio delle imprese su come è stata aff   dettaglio

Pagina generata in 1.071702003479 secondi