News

23-10-2020

Contributo a fondo perduto per attività economiche e commerciali nei centri storici

Il decreto di agosto convertito con legge n 126 pubblicata il 13 ottobre in Gazzetta Ufficiale link LEGGE 13 ottobre 2020, n. 126 all'art.59 prevede un contributo a fondo perduto per i soggetti esercenti attività di impresa di vendita di beni o servizi al pubblico, svolte nelle zone A o equipollenti dei comuni capoluogo di provincia o di città metropolitana che, in base all'ultima rilevazione resa disponibile da parte delle amministrazioni pubbliche competenti per la raccolta e l'elaborazione di dati statistici, abbiano registrato presenze turistiche di cittadini residenti in paesi esteri:

a) per i comuni capoluogo di provincia, in numero almeno tre volte superiore a quello dei residenti negli stessi comuni;

b) per i comuni capoluogo di città metropolitana, in numero pari o superiore a quello dei residenti negli stessi   dettaglio

23-10-2020

Contributo a fondo perduto per la filiera della ristorazione

Il Decreto Agosto convertito con Legge n 126 pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 13 ottobre 2020 n. 126, conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104,di cui al link Testo coordinato del DECRETO-LEGGE 14 agosto 2020, n. 104, recante: «Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'economia.», ed entrato in vigore il 14/10/2020 prevede un contributo a fondo perduto per:

- Ristoranti, mense e catering per acquisto prodotti vitivinicoli, di filiere agricole e alimentari, anche D.O.P. e I.G.P

L'art. 58 stanzia 600 milioni di euro per l’anno 2020 per sostenere le attività di ristorazione attraverso l'istituzione di un Fondo finalizzato all'erogazione di un contributo a fondo perduto per acquisto di prodotti delle filiere agricole e alimentari.

A chi spetta:

Il contri   dettaglio

23-10-2020

"Scatto d'orgoglio": La prima Assemblea Nazionale Cna All Digital, sabato 24 ottobre ore 10.30-13.00

Appuntamento domani, sabato 24 ottobre 2020, con la prima Assemblea nazionale CNA in versione interamente digitale.

Diecimila artigiani, piccoli e medi imprenditori saranno collegati in streaming da tutta Italia. L'evento sarà trasmesso in diretta dall’Auditorium della sede nazionale di Roma.

Un evento unico per misurare la temperatura politica ed economica dell'Italia in un momento particolarmente difficile. Le motivazioni per esserci sono tante, ma una su tutte prevale: sarà un'assemblea che metterà al centro i temi cruciali riguardanti il ruolo e il futuro di milioni di artigiani e imprenditori.

La loro intraprendenza, il loro fare-impresa è imprescindibile per rimettere in moto il tessuto produttivo del Paese.


Interverrà un parterre d'eccezione: ospiti di primissima rilevanza politica che risponderanno ai temi che – artigiani e imprenditori – porranno sul tavolo. Domande urgenti e incalzanti   dettaglio

21-10-2020

Scadenza per gli impianti di recupero/smaltimento di rifiuti liguri

Applicativo "Orso" per la raccolta dei dati relativi ai rifiuti gestiti dagli impianti

Si ricorda che si è giunti in prossimità della scadenza, già prorogata anche a seguito dell’emergenza COVID, per gli adempimenti relativi all’anno 2019 connessi con l’applicativo O.R.So. (Osservatorio rifiuti sovraregionale) per la raccolta dei dati relativi ai rifiuti gestiti dagli impianti liguri.

La scadenza infatti, dopo la proroga di quattro mesi è fissata nel 31/10/2020.

Ricordiamo che l’applicativo O.R.So. è il sistema informatizzato per la trasmissione dei dati e informazioni relativi ai quantitativi di tutte le tipologie di rifiuti gestiti su base annuale (o in alcuni casi trimestrale o addirittura mensile) da parte dei gestori degli impianti e/o attività autorizzati al recupero e smaltimento di rifiuti e sono obbligati alla compilazione:
- i gestori degli impianti di recupero e/o smaltimento rifiuti   dettaglio

21-10-2020

Federpneus e Cna chiedono con urgenza un tavolo di confronto per fare fronte all’emergenza PFU

I piazzali dei gommisti sono sommersi da tonnellate di pneumatici fuori uso in attesa di essere ritirati. I rappresentanti della categoria propongono una serie di misure immediate in vista del cambio gomme stagionale, e altri interventi strutturali per ottimizzare l'efficacia del sistema di raccolta.



Federpneus e Cna, in rappresentanza dei rivenditori specializzati di pneumatici e delle officine di autoriparazione, hanno inviato una lettera al Ministero dell'ambiente per sollecitare interventi urgenti per il problema dei ritardi nei ritiri degli pneumatici fuori uso (PFU). Da mesi gli operatori del settore segnalano problemi di questo tipo, piazzali pieni di PFU in attesa di ritiro che espongono le aziende a rischi ambientali e sanzioni di natura amministrativa e penale legate al superamento dei quantitativi consentiti in deposito temporaneo pres   dettaglio

19-10-2020

Tamponi Covid a prezzo agevolato per gli associati Cna

E’ stato concordato con CLINIC LAB, nostro associato, il costo del tampone Covid 19, per tutti i dipendenti CNA, imprese e loro dipendenti, pensionati e cittadini Cna al costo di 50.00 euro.

Come sempre, è necessario fornire tessera d’iscrizione.

19-10-2020

Novità agenti cancerogeni e mutageni

Si informa che, con il D.Lgs. 44/2020, entrato in vigore il 24 giugno scorso, sono state introdotte numerose novità nel panorama degli agenti cancerogeni e mutageni sul lavoro di cui riportiamo quelle che riguardano maggiormente le nostre imprese:

*si aggiungono tra i procedimenti con particolari obblighi di valutazione dei rischi i "lavori comportanti esposizione a polvere di silice cristallina respirabile generata da un procedimento di lavorazione". Per dette sostanze è stato fissato un valore limite di esposizione.

*per la polvere di legno duro il nuovo valore limite è 3 mg/m3 fino al 17 gennaio 2023, data in cui sarà ulteriormente ribassato a 2 mg/m3.
Ricordiamo che se le polveri di legno duro sono mischiate ad altre polveri di legno, il valore limite (frazione inalabile) si applica a tutte le polveri di legno   dettaglio

15-10-2020

Superbonus, un evento in streaming su YouTube Cna Liguria per orientare le imprese nella giungla delle novità

Un aiuto concreto per districarsi nella giungla delle novità previste dal Superbonus introdotto dal Decreto Rilancio? In soccorso di artigiani e professionisti CNA Liguria ha organizzato un incontro dal titolo “Gli Ecobonus, informazione, formazione e azione” che si svolgerà sabato 17 ottobre, al Palazzo della Borsa a Genova. L’evento verrà trasmesso in streaming, dalle ore 16, sui canali social e youtube di CNA Liguria.

L’evento servirà a chiarire il quadro dei bonus in essere, gli interventi ammessi, i requisiti necessari e le agevolazioni fiscali previste. Verranno anche fornite proposte pratiche da parte delle imprese e risposte alle domande più frequenti.

Ai lavori interverranno il presidente di CNA Liguria, Massimo Giacchetta; l’ingegnere Massimiliano Rossi; la commercialista Luciana Pittameglio e il presidente di   dettaglio

09-10-2020

Aziende danneggiate dagli eventi alluvionali del 2-3 ottobre 2020

Per tutte le attività economiche, diverse dall'agricoltura, è prevista la possibilità di segnalare i danneggiamenti subiti attraverso il cosidetto MODELLO AE.

Come fare la segnalazione di danni: le imprese danneggiate a seguito di eventi calamitosi devono segnalare i danni subiti utilizzando la modulistica predisposta dalla Regione Liguria entro 30 giorni dall´evento.

La segnalazione di danni va presentata alla Camera di Commercio competente per territorio (con l'eccezione delle imprese agricole che segnalano all'Ispettorato funzioni agricole) utilizzando il MODELLO AE qui scaricabile.

Si ricorda che la segnalazione del danno è il requisito di accesso ad eventuli contributi regionali o statali che verranno stabiliti a seguito del provvedimento di riconoscimento dello stato di calamità naturale   dettaglio

Allegati:

Modello AE

05-10-2020

Rete Imprese Italia La Spezia: “Appello ai tutti i comuni costieri della provincia per il rinnovo concessioni demaniali al 31 dicembre 2033”

“La Legge 145/2018 prevede la proroga quindicennale delle concessioni demaniali a fini turistici esistenti dal primo gennaio 2019, data di entrata in vigore del decreto. – Spiegano in una nota congiunta Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio, riunite nella sigla di Rete Imprese Italia -. La Legge nasce dalla necessità di “tutelare l'occupazione e il reddito delle imprese in grave crisi per i danni subiti dai cambiamenti climatici e dai conseguenti eventi calamitosi straordinari”. In tutta la Liguria si sta procedendo con l'applicazione della norma che estende la durata delle concessioni balneari al 31 dicembre 2033 e addirittura la Regione Sardegna obbligherà tutti i comuni a procedere verso tale indirizzo”.

“Oggi, a seguito della disastrosa emergenza conseguente all’epidemia Covid-19 la sopravvivenza delle imprese del settore è   dettaglio

29-09-2020

Al via al calendario autunnale dei corsi di Cna Ecipa La Spezia

Riparte a pieno ritmo la formazione di Cna Ecipa La Spezia: sono una ventina i corsi programmati ai quali si aggiungono altri in via di calendarizzazione. Le lezioni si svolgeranno nella maggioranza dei casi a distanza, tranne che per i corsi di addestramento, anche se resta a disposizione, per chi ne avesse necessità, l’aula dedicata alla formazione della sede spezzina della Confederazione in via Padre Giuliani 6.



Ecco il calendario dei corsi:

Mercoledì 23 settembre ore 8.30

- Formazione obbligatoria lavoratori neo assunti a basso medio ed alto rischio - 8 / 12 / 16 ore

Lunedì 28 Settembre ore 8.00

- Aggiornamento obbligatorio quinquennale della formazione lavoratori - 6 ore

Lunedì 12 Ottobre ore 8.30

- Aggiornamento obbligatorio quinqu   dettaglio

28-09-2020

Cna Liguria: “In 10 anni a livello nazionale scende al 41,1% il tasso di sopravvivenza delle nuove imprese".

"Dall'analisi del Centro studi della Confederazione emerge un peggioramento di oltre 12 punti per la Liguria”

Resta alta la voglia di fare impresa tra gli italiani nonostante le mille difficoltà che devono affrontare, ma il contesto non aiuta e incide in modo negativo sulla capacità di essere competitivi. Nel 2019 le nuove attività imprenditoriali a livello nazionale hanno superato la soglia di 353 mila, pari a un tasso di natalità del 5,8% che conferma la vitalità degli italiani nel fare impresa. Da una analisi realizzata dal Centro Studi della Cna emerge però il progressivo deterioramento del tasso di sopravvivenza delle imprese italiane.


Nel 2017 soltanto il 41,1% delle imprese nate cinque anni prima risultava ancora in attività. Si tratta di un valore decisamente basso e che si è ridotto in modo rilevante nell'ultimo decennio. Nel 2008 infatti il tasso di sopravvivenza a cinque anni delle imprese si attestava   dettaglio

28-09-2020

Rete Imprese su sconto Tari comune di Sarzana

“Bene sostenere il settore ricettivo, ma è necessario comprendere tutte le attività che versano la tassa di soggiorno all’Ente”

“Sono tante le imprese che in questi mesi attendono dai Comuni un aiuto sostanzioso in merito alla Tari -, spiegano le associazioni di categoria Cna, Confartigianato, Confesercenti e Confcommercio unite nella sigla di Rete Imprese Italia -, un’imposta che si basa sulla produzione o meno di inquinanti. La logica è semplice: se inquini, paghi. E se sei chiuso e non produci materiale di scarico? In un mondo ideale, non si dovrebbe pagare. Ma il condizionale è d’obbligo perché in realtà si paga ugualmente. Per questo i titolari di impresa, commercianti, artigiani e settore turistico, attendono una risposta dai loro Comuni di riferimento, per una diminuzione dell’imposta di conseguenza alla mancata produzione di rifiuti. Le richieste che come associazioni abbiamo portato avanti in questi mesi, sono state di una generale riduzione della TARI, poiché tutte le   dettaglio

28-09-2020

CNA al Governo: più risorse per il bonus sanificazione.

Il credito d’imposta è un misero 9% invece del 60% promesso

Cna Liguria si unisce al coro delle altre Confederazioni regionali e sollecita il Governo a rifinanziare il fondo che riconosce ad artigiani e imprese un credito d'imposta del 60% a fronte delle spese sostenute per sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione. La dotazione di 200 milioni per il 2020 si è rilevata ampiamente insufficiente alla luce della richiesta dai beneficiari e ha così obbligato l’Agenzia delle Entrate a ripartire le risorse, riducendo ad un misero 9% la misura effettivamente utilizzabile del credito d’imposta.

“A titolo di esempio – spiega il segretario Cna Liguria Angelo Matellini -, a fronte di una spesa per sanificazione e acquisto dispositivi pari a 30mila euro, si potranno recuperare soltanto 2.800 euro rispetto ai 18mila attesi. Una brutta sorpresa per le tante imprese che, nel rispetto dei protocolli di sicurezza appr   dettaglio

18-09-2020

Fita: Bando per rimborso 70% spese anti COVID

Il Comitato centrale per l’albo degli autotrasportatori (nel sito https://www.alboautotrasporto.it/web/portale-albo/-/parte-il-bando-l-autotrasporto-sicura-), ha pubblicato il Bando, “l’Autotrasporto Sicura” per l’erogazione di contributi per le spese sostenute dalle imprese di autotrasporto merci iscritte all’Albo per l’acquisto di materiale di sanificazione e dispositivi di protezione individuale.

Un'iniziativa per sostenere le imprese di autotrasporto merci che, nel periodo di emergenza sanitaria, anche nella fase di totale chiusura, hanno proseguito ad assicurare le forniture e gli approvvigionamenti necessari per corrispondere ai bisogni essenziali della collettività garantendo che le attività lavorative fossero svolte in assoluta sicurezza.
Rimettiamo a seguire una sintesi del Bando ed in allegato il Bando stesso, informando che a stasera   dettaglio

Pagina generata in 1.0079720020294 secondi